Altro

Analisi del contenuto

Un'analisi del contenuto è uno strumento per i ricercatori per determinare facilmente la presenza di parole, temi o concetti da dati qualitativi. Continuate a leggere per saperne di più.

Stima della differenza nella differenza

PanoramicaSoftwareDescrizioneSiti webLetturePanoramica dei corsiLa tecnica della differenza nella differenza (DID) è nata nel campo dell'econometria, ma la logica alla base della tecnica è stata utilizzata già nel 1850 da John Snow ed è chiamata in alcuni 'studio controllato prima e dopo' scienze sociali.DescrizioneDID è un design quasi sperimentale che fa uso di

L'avvocato per i diritti umani dalla Nigeria ha assegnato la borsa di studio Baker McKenzie 2020-2021

Hillary Maduka '21 LL.M., un'esperta sostenitrice delle popolazioni svantaggiate, ha ricevuto $ 50.000 dallo studio legale globale.

Edward R. Morrison

Sito personale Ed Morrison è un esperto in finanza e ristrutturazioni aziendali, finanza familiare e bancarotta dei consumatori e diritto contrattuale. È co-editore del Journal of Legal Studies. La borsa di studio di Morrison ha affrontato la riorganizzazione aziendale, il fallimento dei consumatori, la regolamentazione del rischio di mercato sistemico e la preclusione e la modifica dei mutui. Il suo lavoro recente studia i modelli negli accordi tra creditori, le controversie di valutazione nei fallimenti aziendali, le disparità razziali nelle dichiarazioni di fallimento del capitolo 13 e la relazione tra difficoltà finanziarie e tassi di mortalità. Morrison insegna Contrattualistica, Diritto Fallimentare e Finanza Aziendale. È co-direttore del Richard Paul Richman Center for Business, Law, and Public Policy della Columbia University ed è direttore di facoltà dell'Executive LL.M. della Law School. Programma. Ha ricevuto il Premio Willis L.M. Reese 2018 per l'eccellenza nell'insegnamento, assegnato dalla classe dei laureati della Facoltà di Giurisprudenza. La ricerca di Morrison è stata pubblicata su American Economic Review, Journal of Law & Economics e altre importanti pubblicazioni peer-reviewed. Il suo lavoro è stato citato dal tribunale e dall'autorità giudiziaria fallimentare e ha ricevuto sostegno dalla National Science Foundation e dal Pew Charitable Trusts. Morrison e il suo coautore (Douglas Baird) hanno ricevuto il John Wesley Steen Law Review Writing Prize 2012 dall'American Bankruptcy Institute (ABI) per un articolo sul Dodd-Frank Act pubblicato sull'ABI Law Review. È editore, con William H.J. Hubbard, del Journal of Legal Studies e membro della National Bankruptcy Conference. Di recente è stato direttore dell'American Law & Economics Association, membro dell'Advisory Committee on Bankruptcy Rules della Corte Suprema e editore associato dell'American Law & Economics Review. Morrison è stato Paul H. e Theo Leffmann Professor of Commercial Law presso la University of Chicago Law School dal 2013 al 2014. Ha iniziato a insegnare alla Columbia Law School nel 2003 e dal 2009 al 2012 è stato Harvey R. Miller Professor of Law e Economia. Morrison è stato impiegato per il giudice Antonin Scalia della Corte suprema e per il giudice Richard A. Posner della settima Corte d'appello del circuito degli Stati Uniti.

Barbara A. Black

Barbara Aronstein Black è la professoressa emerita di storia giuridica George Welwood Murray e preside emerita della Columbia Law School. Laureata nel 1955 alla Law School, Black ha lavorato come Associate in Law presso la scuola dal 1955 al 1956. Nel 1965, ha iniziato un programma di dottorato in storia, specializzandosi in storia giuridica anglo-americana, presso la Yale University, e ha lavorato come assistente insegnante e docente di storia mentre completava i suoi studi universitari. Dopo aver conseguito il dottorato di ricerca, Black è diventata assistente professore di storia a Yale. È stata nominata professore associato di diritto nel 1979. Black è stata visiting lecturer presso la Harvard Law School nel 1978 e si è unita alla facoltà di giurisprudenza nel 1984. È stata preside della facoltà di giurisprudenza dal 1986 al 1991. Black è stata presidente della l'American Society for Legal History dal 1986 al 1987 e dal 1988 al 1989. È stata membro della Selden Society, della Massachusetts Historical Society, dell'American Academy of Arts & Sciences, dell'American Philosophical Society e della New York State Ethics Commissione. È stata anche membro del consiglio di amministrazione della New York Law School dal 1992 al 1998. Black è un fiduciario emerito della Supreme Court Historical Society. È inoltre membro dell'Italian Academy for Advanced Studies in America presso la Columbia University e del Permanent Advisory Board per il Jay Papers Project presso la Columbia University. Le sue pubblicazioni sono incentrate sulla storia giuridica e sui contratti. Mentre frequentava la Law School, Black era un editore della Columbia Law Review. Ha conseguito lauree honoris causa dal Brooklyn College, dal Marymount Manhattan College, dall'Osgoode Hall, dal College of New Rochelle, dalla New York Law School, dallo Smith College, dalla Vermont Law School e dal Georgetown University Law Center.

Come può l'America rendere la politica meno ostile? Il nuovo libro di Peter Coleman spiega

In un nuovo libro, l'esperto di risoluzione dei conflitti TC Peter Coleman offre possibili soluzioni per una nazione divisa

ammissioni

Amal clooney

Amal Clooney è un avvocato specializzato in diritto internazionale e diritti umani. Rappresenta clienti dinanzi a tribunali internazionali, tra cui la Corte penale internazionale, la Corte internazionale di giustizia e la Corte europea dei diritti dell'uomo. Accanto al lavoro giudiziario, fornisce consulenza a governi e individui su questioni legali nelle sue aree di competenza. Il professor Clooney è classificato nelle directory legali Legal 500 e Chambers and Partners come uno dei principali avvocati in diritto internazionale, diritti umani e diritto penale. È descritta come 'una brillante mente legale', un 'avvocato molto efficace e concentrato' e 'un avvocato straordinariamente innovativo' che è 'tatticamente di prima classe' e 'una rara combinazione di profondità intellettuale e pragmatismo'. Gli elenchi evidenziano la sua 'profonda conoscenza del diritto internazionale pubblico', la sua capacità di galvanizzare 'capi di stato, ministri degli esteri e affari... in un modo molto efficace per i clienti' e il suo 'appassionato impegno per la legge e compassione per le persone'. serve'. Il professor Clooney è stato consigliere senior di Kofi Annan quando era inviato delle Nazioni Unite in Siria. Ha anche lavorato come consulente per l'inchiesta delle Nazioni Unite sull'uso di droni armati e come relatrice per l'Istituto per i diritti umani dell'International Bar Association sull'indipendenza della magistratura. È membro del team di esperti del Regno Unito sulla prevenzione della violenza sessuale nelle zone di conflitto e del gruppo di esperti del procuratore generale del Regno Unito sul diritto internazionale pubblico. Il professor Clooney rappresenta spesso le vittime di atrocità di massa, inclusi genocidi e violenze sessuali, nonché prigionieri politici nei casi che riguardano la libertà di espressione e il diritto a un processo equo. Ha ricevuto il premio Gwen Ifill 2020 per 'risultati straordinari e duraturi nella causa della libertà di stampa' dal Comitato per la protezione dei giornalisti. Ed è vicepresidente dell'High Level Legal Panel of Experts on Media Freedom istituito su richiesta dei governi del Regno Unito e del Canada e presieduto dall'ex presidente della Corte suprema del Regno Unito Lord Neuberger. Il professor Clooney ha lavorato all'Aia con vari meccanismi di giustizia sponsorizzati dalle Nazioni Unite, tra cui la Corte internazionale di giustizia, il Tribunale penale internazionale per l'ex Jugoslavia e il Tribunale speciale per il Libano. È ammessa al New York Bar e ha esercitato come avvocato contenzioso presso Sullivan & Cromwell LLP a New York. È anche la co-fondatrice della Clooney Foundation for Justice, che mira a far avanzare la giustizia attraverso la responsabilità.

Lynnise E. Pantin

Lynnise Pantin '03 è la direttrice fondatrice della Entrepreneurship and Community Development Clinic. Gli studenti della clinica sviluppano capacità di avvocato in quanto forniscono servizi legali in una serie di questioni transazionali, di proprietà intellettuale e di governance alle organizzazioni della comunità e agli imprenditori a basso e moderato reddito. La pedagogia di Pantin è informata dalla sua borsa di studio incentrata sulle barriere socioeconomiche sistemiche affrontate dagli imprenditori di colore e da quelli con mezzi modesti. I suoi articoli più recenti su riviste includono The Economic Justice Imperative for Transactional Law Clinics nella Villanova Law Review e The Wealth Gap and the Racial Disparities in the Startup Ecosystem. Pantin è entrata a tempo pieno nella facoltà di giurisprudenza della Columbia nel 2019, dopo un anno come visiting professor quando ha inaugurato la sua clinica. In precedenza, è stata fondatrice e direttrice della Entrepreneurship and Innovation Clinic presso la Boston College Law School e co-fondatrice della Transactional Law Clinic presso la New York Law School, dove ha insegnato Legal Practice e ha diretto la Social Entrepreneurship Initiative of the Impact Centro per il diritto di interesse pubblico. Pantin ha iniziato la sua carriera come associata presso Debevoise & Plimpton LLP, praticando il diritto societario e dei titoli nel gruppo di gestione degli investimenti all'interno del dipartimento aziendale dell'azienda. Ha fornito consulenza a fondi di investimento privati, ai loro sponsor e investitori in tutte le questioni relative alla formazione e al funzionamento di fondi nazionali e internazionali. Ha inoltre fornito servizi pro bono a organizzazioni senza scopo di lucro e piccole imprese su transazioni commerciali, problemi di formazione e governance e conformità normativa. Prima di diventare un avvocato, Pantin era un insegnante di scuola elementare a Washington, D.C.

Incontra il direttore della Columbia Law Library Simon Cannick

Insegnante, studioso e avvocato, Canick torna alla Arthur W. Diamond Law Library della Columbia, dove ha iniziato la sua carriera come bibliotecario di riferimento due decenni fa.

Epidemia, Endemica, Pandemia: quali sono le differenze?

La nuova pandemia di coronavirus è il modello perfetto per capire cos'è esattamente una pandemia e come influisce sulla vita su scala globale. Dall'emergere di COVID-19 nel 2020, il pubblico è stato bombardato con un nuovo linguaggio per comprendere il virus e la successiva risposta globale della salute pubblica. Questo articolo scoprirà i fattori che determinano una pandemia e in che modo

Tasso di falsa scoperta

PanoramicaSoftwareDescrizioneSiti WebLetturePanoramica dei corsiQuesta pagina descrive brevemente il False Discovery Rate (FDR) e fornisce un elenco di risorse annotate.DescrizioneQuando si analizzano i risultati di studi sull'intero genoma, spesso vengono condotti migliaia di test di ipotesi simultaneamente. Anche l'uso del metodo Bonferroni tradizionale per correggere i confronti multipli lo è

Analisi dei dati Time-To-Event

Questa risorsa illustra una serie di domande che dovresti considerare quando analizzi i dati time-to-event (TTE). Scopri di più oggi.

HSQC e HMBC

accademici

Associazione ungherese dei fornitori di contenuti e Index.hu Zrt v. Ungheria

Columbia Global Freedom of Expression cerca di far progredire la comprensione delle norme e delle istituzioni internazionali e nazionali che meglio proteggono il libero flusso di informazioni e di espressione in una comunità globale interconnessa con importanti sfide comuni da affrontare. Per raggiungere la sua missione, Global Freedom of Expression intraprende e commissiona ricerche e progetti politici, organizza eventi e conferenze, partecipa e contribuisce ai dibattiti globali sulla protezione della libertà di espressione e di informazione nel 21° secolo.

Pussy Riot contro Russia

Columbia Global Freedom of Expression cerca di far progredire la comprensione delle norme e delle istituzioni internazionali e nazionali che meglio proteggono il libero flusso di informazioni e di espressione in una comunità globale interconnessa con importanti sfide comuni da affrontare. Per raggiungere la sua missione, Global Freedom of Expression intraprende e commissiona ricerche e progetti politici, organizza eventi e conferenze, partecipa e contribuisce ai dibattiti globali sulla protezione della libertà di espressione e di informazione nel 21° secolo.