Principale Altro Epidemia, Endemica, Pandemia: quali sono le differenze?

Epidemia, Endemica, Pandemia: quali sono le differenze?

Educazione alla sanità pubblica , Salute globale , Malattie infettive19 febbraio 2021

La nuova pandemia di coronavirus è il modello perfetto per capire cos'è esattamente una pandemia e come influisce sulla vita su scala globale. Dall'emergere di COVID-19 nel 2020, il pubblico è stato bombardato con un nuovo linguaggio per comprendere il virus e la successiva risposta globale della salute pubblica. Questo articolo scoprirà i fattori che determinano una pandemia e come si differenzia dalle epidemie e dalle endemiche.

Che cos'è un'epidemia?

Il Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) descrive un'epidemia come un aumento inaspettato del numero di casi di malattia in una specifica area geografica. La febbre gialla, il vaiolo, il morbillo e la poliomielite sono i principali esempi di epidemie che si sono verificate nel corso della storia americana.

In particolare, una malattia epidemica non deve necessariamente essere contagiosa. Ad esempio, anche la febbre del Nilo occidentale e il rapido aumento dei tassi di obesità sono considerati epidemie.

In termini più ampi, le epidemie possono riferirsi a una malattia o ad altri comportamenti specifici relativi alla salute (ad es. fumo) con tassi che sono chiaramente superiori all'evento previsto in una comunità o regione.

master in giornalismo televisivo

Che cos'è una pandemia?

Il Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) dichiara una pandemia quando la crescita di una malattia è esponenziale. Ciò significa che il tasso di crescita sale alle stelle e ogni giorno i casi crescono più del giorno precedente.

Essendo stato dichiarato una pandemia, il virus non ha nulla a che fare con la virologia, l'immunità della popolazione o la gravità della malattia. Significa che un virus copre una vasta area, colpendo diversi paesi e popolazioni.

Che cos'è un endemico?

Un endemico è un focolaio di malattia costantemente presente ma limitato a una particolare regione. Questo rende la diffusione della malattia e i tassi prevedibili.

Malaria , ad esempio, è considerato endemico in alcuni paesi e regioni.

Quali sono le differenze tra pandemie ed epidemie?

L'OMS definisce pandemie, epidemie ed endemiche in base al tasso di diffusione di una malattia. Pertanto, la differenza tra un'epidemia e una pandemia non sta nella gravità della malattia, ma nel grado di diffusione.

Una pandemia attraversa i confini internazionali, al contrario delle epidemie regionali. Questa ampia portata geografica è ciò che fa sì che le pandemie portino a sconvolgimenti sociali su larga scala, perdite economiche e difficoltà generali.

È importante notare che un'epidemia una volta dichiarata può passare allo stato di pandemia. Mentre un'epidemia è grande, è anche generalmente contenuta o prevista nella sua diffusione, mentre una pandemia è internazionale e fuori controllo.

Cause di epidemie di malattie

Diversi fattori contribuiscono allo scoppio di malattie infettive. La contrazione può verificarsi a causa della trasmissione da persone, animali o persino dall'ambiente. Per esempio:

  • Condizioni meteo. Ad esempio, la pertosse si verifica in primavera, mentre il morbillo tende a comparire nella stagione invernale.
  • Esposizione a sostanze chimiche o materiali radioattivi. Ad esempio, Minamata è una malattia contratta dopo l'esposizione al mercurio.
  • Il sociale all'indomani di disastri come tempeste, terremoti e siccità possono portare a un'elevata trasmissione di malattie.
  • Un numero di fattori ambientali come l'approvvigionamento idrico, il cibo, la qualità dell'aria e le strutture igienico-sanitarie possono catalizzare la diffusione di malattie infettive.

Origini della malattia può anche essere sconosciuto. Questi tipi di malattie potrebbero essere causati da una varietà di fattori, tra cui:

  • Un agente patogeno nuovo o appena modificato
  • Tossine naturali
  • Rilasci chimici non rilevati
  • Sovraesposizione a radiazioni ionizzanti sconosciuta

Il campo dell'epidemiologia lavora per risalire alla fonte di questi focolai non identificati nel tentativo di proteggere la salute e la sicurezza pubblica.

Notevoli pandemie passate

L'attuale epidemia di COVID-19 non è l'unica malattia ad aver avuto un impatto sul mondo su scala globale. Ecco solo alcuni esempi di pandemie passate che hanno plasmato l'evoluzione delle epidemie e dell'immunità umana.

La Morte Nera (1346 - 1353): La Morte Nera causò una morte stimata di 25 milioni di persone in tutto il mondo nel 14° secolo. Secondo gli scienziati, l'epidemia è stata causata da un batterio chiamato Yersinia pestis. Il virus è durato per circa quattro anni.

Piaghe americane (XVI secolo): PERgruppo di malattie eurasiatiche portate nelle Americhe dagli esploratori europei, il vaiolo era una delle principali malattie delle piaghe americane, che contribuì al crollo delle civiltà Inca e Azteca. Alcune stime suggeriscono che il 90% della popolazione indigena nell'emisfero occidentale sia stata uccisa di conseguenza.

La pandemia influenzale (1889 - 1890): Le nuove vie di trasporto rese possibili nell'era industriale hanno reso più facile la diffusione dei virus dell'influenza negli Stati Uniti e oltre. Nell'arco di mesi, l'influenza ha fatto il giro del mondo, con i primi casi segnalati in Russia. Il virus si è diffuso rapidamente in tutta San Pietroburgo prima di farsi strada rapidamente in Europa e nel resto del mondo, nonostante il trasporto aereo non esistesse ancora,lasciando 1 milione di persone nella sua scia.

Influenza spagnola (1918 - 1920): Un'altra massiccia epidemia è stata la pandemia di influenza, popolarmente chiamata influenza spagnola. Questa pandemia virale è iniziata nel 1918, subito dopo la prima guerra mondiale. Durante questo focolaio sono stati registrati oltre 50 milioni di morti, con la malattia che è durata solo due anni.

L'influenza asiatica (1957 - 1958): La pandemia di influenza asiatica, che era una miscela di virus dell'influenza aviaria, è iniziata in Cina e alla fine ha causato più di 1 milione di vittime. Il CDC osserva che la malattia in rapida diffusione è stata segnalata a Singapore nel febbraio 1957, a Hong Kong nell'aprile 1957 e nelle città costiere degli Stati Uniti nell'estate del 1957. Il bilancio totale delle vittime è stato di oltre 1,1 milioni in tutto il mondo, con 116.000 decessi verificatisi negli Stati Uniti.

Pandemia ed epidemia di AIDS (1981 - Presente): Da quando è stato identificato per la prima volta, l'AIDS ha causato circa 35 milioni di vittime. Gli scienziati ritengono che l'HIV, il virus che causa l'AIDS, si sia probabilmente evoluto da un virus trovato negli scimpanzé che è stato trasferito all'uomo nell'Africa occidentale negli anni '20. Alla fine del XX secolo, il virus ha fatto il giro del mondo.Per decenni, la malattia non ha avuto una cura conosciuta, ma i farmaci sviluppati negli anni '90 ora consentono alle persone con la malattia di vivere una vita normale con un trattamento regolare.

Scopri di più: La facoltà di sanità pubblica della Columbia ha guidato ogni aspetto della risposta globale all'HIV, dalla ricerca sulla trasmissione da madre a figlio al rafforzamento dei sistemi di cura e assistenza alla storia dello stigma, della difesa e della costruzione di coalizioni.


L'uscita

Un attributo comune di epidemie e pandemie è la necessità di prestare cure preventive contro l'infezione. In genere, c'è un grande intervallo di tempo tra un focolaio e il momento in cui le vaccinazioni possono essere distribuite, come abbiamo visto con COVID-19. Nel frattempo, è fondamentale adottare i seguenti passaggi per rimanere in salute:

  • Lavati spesso le mani con acqua e sapone. Usa il disinfettante per le mani.
  • Non toccarti la bocca o il naso senza igienizzare o lavarti le mani.
  • Quando tossisci o starnutisci, copri bocca e naso con un fazzoletto.
  • Evita i luoghi affollati. Resta a casa se puoi.
  • Disinfetta regolarmente le superfici domestiche.
  • Pratica il distanziamento sociale quando esci di casa.
  • Impiegare maschere per il viso adeguatamente montate e altri scudi protettivi quando si è fuori casa.

-

Dal 1922, la Columbia Mailman School of Public Health ha guidato la ricerca sulla salute pubblica, l'istruzione e la collaborazione con la comunità. Affrontiamo i pressanti problemi di salute pubblica di oggi e traduciamo la ricerca in azione. Ulteriori informazioni sui nostri corsi di laurea in sanità pubblica.

Storie correlate

Il virus COVID-19 diventerà endemico? Previsione, prevenzione e controllo delle pandemie Wafaa El-Sadr mette in luce l'epidemia nascosta di HIV negli Stati Uniti

Facoltà correlata

W. Ian Lipkin Direttore NIAID Center for Research in Diagnostics and Discovery Charles Branas Gelman Doted Professor Epidemiologia Linda Fried Preside della Mailman School of Public Health e DeLamar Professor of Public Health Practice, Professor Epidemiology and Medicine

Articoli Interessanti

Scelta Del Redattore

Anna Harris
Anna Harris
Il Teachers College, Columbia University, è la prima e più grande scuola di specializzazione negli Stati Uniti e anche perennemente classificata tra le migliori della nazione.
Le ragazze hanno maggiori probabilità di fare sesso, correre rischi sessuali e sposarsi giovani se hanno le mestruazioni presto
Le ragazze hanno maggiori probabilità di fare sesso, correre rischi sessuali e sposarsi giovani se hanno le mestruazioni presto
I tempi della prima mestruazione di una ragazza possono influenzare il suo primo incontro sessuale, la prima gravidanza e la sua vulnerabilità ad alcune infezioni trasmesse sessualmente, secondo una meta-analisi dei ricercatori della Columbia University Mailman School of Public Health. Questi modelli di risultati sulla salute sessuale e riproduttiva per le ragazze nei paesi a basso e medio reddito checome
La pandemia di COVID-19 ha un impatto sulla salute mentale in tutto il mondo
La pandemia di COVID-19 ha un impatto sulla salute mentale in tutto il mondo
Uno studio condotto dai ricercatori della Columbia University Mailman School of Public Health riporta un'elevata prevalenza globale di depressione e ansia durante la pandemia di COVID-19. Mostra anche come l'implementazione di strategie di mitigazione, compresi i trasporti pubblici e la chiusura delle scuole, e gli ordini di soggiorno a casa abbiano avuto un impatto su tali disturbi. I risultati sono pubblicati in
Borse di studio e stage esclusivi
Borse di studio e stage esclusivi
Dopo la laurea, gli studenti hanno l'opportunità di ottenere numerose posizioni di segnalazione post-laurea speciali retribuite che vanno da tre mesi a un anno. Alcune delle opportunità si trovano presso la Columbia. Altri si trovano nelle agenzie di stampa negli Stati Uniti e all'estero. Le opportunità si evolvono ogni anno. Le società qui elencate sono quelle che hanno partecipato di recente. Le informazioni sull'applicazione saranno disponibili qui.
Programma e-Mentor
Programma e-Mentor
Benvenuti al programma e-Mentor sponsorizzato dal Career Design Lab e Alumni Relations della Columbia University School of Professional Studies...
Riflettere sulla storia e sui retaggi della ricostruzione
Riflettere sulla storia e sui retaggi della ricostruzione
Il presidente Bollinger modera un panel online con Kimberlé W. Crenshaw, Eric Foner e Henry Louis Gates, Jr. che si concentra su come il periodo successivo alla guerra civile si collega alla politica americana contemporanea.
Kellen R. Funk
Kellen R. Funk
Kellen R. Funk è uno storico del diritto con esperienza in procedure e rimedi civili. Ha scritto sulla storia delle pratiche di contenzioso civile negli Stati Uniti, sullo sviluppo e sulla riforma del sistema di cauzione americano e sui processi giuridici delle chiese e dei gruppi religiosi. Funk è entrato a far parte della facoltà di giurisprudenza della Columbia nel 2018 dopo aver completato il suo dottorato di ricerca. in storia americana alla Princeton University, dove è stato Porter Ogden Jacobus Fellow. Il suo primo libro, The Lawyers' Code, sarà pubblicato dalla Oxford University Press nel 2020. Esplora come l'emanazione del Field Code di New York nel 1848 abbia plasmato il campo della procedura civile americana fondendo legge ed equità, accelerando i rimedi dei creditori e dando supremazia degli avvocati sulle regole del contenzioso. La borsa di studio di Funk combina metodi di ricerca storica con la scienza dei dati e sta pilotando un progetto per digitalizzare i documenti cartacei per quasi tutte le cause civili contese nella contea di New York nel 19° secolo. Ha ricevuto l'Harold Berman Award dall'American Association of Law School's Law and Religion Section per il suo articolo del 2017 sul Journal of Law & Religion, Church Corporations and the Conflict of Laws in Antebellum America.