Principale Altro Recensione del libro: 'Koestler'

Recensione del libro: 'Koestler'

Libri

L'odissea letteraria e politica di uno scettico del ventesimo secolo. Di Michael Scammell '85GSAS.

Di Michael Kimmage |Inverno 2009-10

Arthur Koestler a New York. (Bettman/Corbis)

NELuando Arthur Koestler arrivò a New York City nel marzo 1948 per lanciare un tour di conferenze americane, la sua visita fu una notizia da prima pagina. Un pubblico di 3000 persone ha riempito la Carnegie Hall, desideroso di ascoltare i pensieri di Koestler sul dilemma del radicale e sulla pressante necessità dell'America di affrontare il comunismo sovietico. Koestler aveva guadagnato fama mondiale per il suo romanzo Buio a mezzogiorno No , pubblicato nel 1940.

L'eroe del romanzo è Nicholas Rubashov, un devoto comunista catturato nella rete di Stalin negli anni '30 per essersi allontanato dalla linea del partito. Prima della sua inevitabile esecuzione, viene interrogato e costretto a confessare crimini ridicoli. Al centro del suo calvario c'è una fede assoluta nella Storia: Stalin può essere fallibile, ma la causa sovietica è infallibile e può giustificare innumerevoli morti, inclusa quella di Rubashov.

cos'è la scienza politica?

Lo stile teso e filosofico del romanzo lo ha reso un caposaldo della cultura letteraria internazionale, ha danneggiato la reputazione globale del Partito Comunista e ha reso il suo autore un'icona della impegnato intellettuale. Per gran parte della Guerra Fredda, Koestler fu una celebrità anticomunista.

Tuttavia, quando Koestler, l'autore di circa 30 libri, morì nel 1983, la sua eredità prescelta fu staccata dai partiti, dai movimenti e dalle cause politiche. Nel suo testamento, lasciò la maggior parte del suo patrimonio per dotare una cattedra accademica di parapsicologia.

Questa evoluzione non ortodossa può ora essere rintracciata in Koestler: l'odissea letteraria e politica di uno scettico del ventesimo secolo , una nuova biografia di Michael Scammell '85GSAS, professore di scrittura creativa alla Columbia. Nel racconto di Scammell, Koestler ha conosciuto in prima persona le tempeste ideologiche del suo secolo, ha flirtato con le sue agghiaccianti certezze e ha continuato a tornare, nel corso della sua vita, all'oasi dello scetticismo. Scammell presenta Koestler come un giocatore d'azzardo e un provocatore, assumendosi rischi fisici e intellettuali che lo hanno portato in luoghi eccitanti e pericolosi, e talvolta a importanti intuizioni in anticipo sui tempi. Era un sionista in Palestina quando era estremamente fuori moda essere un sionista, e un antisionista quando il sionismo era al suo apice. Era un comunista prima che il comunismo diventasse à la mode per i progressisti occidentali e un anticomunista durante l'ondata di popolarità comunista durante la seconda guerra mondiale.

Koestler nacque a Budapest da una famiglia ebrea-ungherese nel 1905. Come molti europei della sua generazione, possedeva una sete duratura di utopia. Koestler vide per la prima volta una possibilità utopica nel sionismo e poi, negli anni '30, nell'Unione Sovietica. (In una pensione in Turkmenistan, una nuova repubblica sovietica negli anni '30, Koestler ascoltò una registrazione di Sophie Tucker che cantava My Yiddishe Mamme nella stanza vicina; quando bussò alla porta, fu aperta da Langston Hughes.) Negli anni tra le due guerre. , Koestler ha lavorato come giornalista ed era famoso in molti paesi europei. Fu anche membro del Partito Comunista dal 1933 al 1938, fungendo da cospicuo ingranaggio nella ruota della propaganda sovietica; i suoi sforzi erano diretti all'intellighenzia dell'Europa occidentale.

Platone il processo e la morte di Socrate

Il viaggio di Koestler verso l'anticomunismo è passato attraverso la Spagna, dove aveva viaggiato come giornalista e come comunista. Arrestato nel caos della guerra civile spagnola, Koestler è entrato nel mondo crepuscolare degli emarginati ideologici e dei prigionieri politici, nelle parole di Scammell. Lì arrivò a sentire che la carità non è un sentimento piccolo-borghese, ma una delle forze gravitazionali che mantiene la civiltà nella sua orbita, nelle parole di Koestler. Questa banale intuizione, applicata alla spietatezza di Stalin, fece cadere la sua fede nella virtù sovietica, portando Koestler a Buio a mezzogiorno No e ad una carriera di advocacy anticomunista.

In una voce per Il Dio che ha fallito , un compendio del 1949 di saggi autobiografici sul comunismo, Koestler ha raccontato i suoi anni comunisti con tale lucidità ed eloquenza che il suo saggio è diventato un classico dell'autoanalisi politica. Mentre la Guerra Fredda prendeva forma, Koestler si immerse in conferenze e organizzazioni anticomuniste, conferendo loro il lustro del suo nome. Koestler il Guerriero Freddo cercò la vicinanza alla nuova 'sede del Sacro Romano Impero', come descrisse Washington, DC, e per alcuni anni visse negli Stati Uniti.

quante persone sono morte a nagasaki

Koestler ha fatto risalire la crisi spirituale dell'Occidente - di cui comunismo e fascismo erano relativamente sintomatici - alla rivoluzione scientifica del XVII secolo. Non del tutto laico e per nulla pio, Koestler si preoccupava meno del conflitto tra fede e ragione che del divorzio tra scienza e cultura. Per lui, la cultura moderna non era riuscita a umanizzare l'ideologia dell'Illuminismo, e troppo spesso una dura ideologia illuminista era riuscita a dominare la cultura occidentale. La prima metà del Novecento aveva registrato abusi di razionalità politica in linea con l'Illuminismo. La seconda metà del secolo, temeva Koestler, avrebbe potuto assistere a un simile abuso della razionalità scientifica. Così, ha applicato il dissolvente del suo scetticismo alla scienza moderna, libro dopo libro, rischiando il ridicolo nelle sue esplorazioni della parapsicologia e della percezione extrasensoriale.

Scammell inizia e finisce la sua biografia autorizzata con il doppio suicidio di Koestler e di sua moglie Cynthia. Il 78enne Koestler soffriva di morbo di Parkinson e leucemia; la sua giovane moglie era sana al momento della sua morte. Questo macabro evento ha gettato un'ombra sulla reputazione complessiva di Koestler, così come le rivelazioni postume di donnaiolo, inclusa un'accusa di stupro, che Scammell modera a uno sfortunato incontro.

L'intento di Scammell è quello di salvare Koestler da un'immeritata negligenza, di rivendicarlo come qualcosa di più di un anticomunista (o di un canaglia intellettuale) e di presentare la sua fusione di autobiografia, penetrazione psicologica e analisi dialettica come un contributo unico al XX prosa del secolo. Scammell riesce brillantemente. La sua ricerca - 20 anni di essa - è prodigiosa, la sua scrittura è impeccabile e la sua erudizione è proporzionale alla sua materia straordinaria, poliedrica e multilingue. Questa sarà la biografia standard di Koestler.

Scammell's Koestler non è impeccabile. A volte, il racconto della frenetica vita personale di Koestler spiazza il lavoro creativo che era la linfa vitale di Koestler, e Scammell dedica più attenzione critica ai libri scientifici successivi che a Buio a mezzogiorno No o al saggio in Il Dio che ha fallito . Forse Scammell voleva dare il dovuto al meno noto Koestler ed evitare la ripetizione del familiare, ma proprio perché Scammell ha scritto un libro importante sarebbe stato prezioso avere più del maggiore Koestler in esso.

assicurazione dentale aetna ppo

Scammell ha vinto notevoli consensi per il suo 1984 Solzhenitsyn: una biografia . Alexander Solzhenitsyn e Arthur Koestler potrebbero sembrare agli antipodi. Nato in Unione Sovietica, Solzhenitsyn divenne un cristiano conservatore di stampo russo, uno scettico sul progresso, sull'Europa e sulla modernità, mentre il cosmopolita Koestler fu sempre un uomo di sinistra nel cuore, un cercatore di progresso e un edonista europeo nella sua vita quotidiana.

Le due biografie di Scammell dovrebbero essere lette come un esempio contemporaneo di vite parallele, il genere inventato da Plutarco per distillare la saggezza politica dalle biografie di giganti militari e politici. Solzhenitsyn e Koestler erano entrambi ardenti comunisti in gioventù; entrambi sono stati illuminati dal loro tempo in prigione, che li ha portati a diventare nemici giurati dell'Unione Sovietica; entrambi fonderebbero la scrittura della storia e dell'autobiografia con gli appelli all'azione politica; ed entrambi hanno dedicato la loro maturità intellettuale alla contemplazione dell'Illuminismo e delle sue conseguenze. Sia per Solzhenitsyn che per Koestler, l'Illuminismo non è mai stato un capitolo da manuale nella storia della filosofia. Era il libretto di idee dietro la storia di un secolo terrificante.

Michael Kimmage è un assistente professore di storia alla Catholic University of America. È l'autore di La svolta conservatrice: Lionel Trilling, Whittaker Chambers e le lezioni dell'anticomunismo.

Leggi di più da Michael Kimmage
Storie correlate
  • Arti e discipline umanistiche Perché dovremmo (dovremmo) leggere Trilling?

Articoli Interessanti

Scelta Del Redattore

Anna Harris
Anna Harris
Il Teachers College, Columbia University, è la prima e più grande scuola di specializzazione negli Stati Uniti e anche perennemente classificata tra le migliori della nazione.
Le ragazze hanno maggiori probabilità di fare sesso, correre rischi sessuali e sposarsi giovani se hanno le mestruazioni presto
Le ragazze hanno maggiori probabilità di fare sesso, correre rischi sessuali e sposarsi giovani se hanno le mestruazioni presto
I tempi della prima mestruazione di una ragazza possono influenzare il suo primo incontro sessuale, la prima gravidanza e la sua vulnerabilità ad alcune infezioni trasmesse sessualmente, secondo una meta-analisi dei ricercatori della Columbia University Mailman School of Public Health. Questi modelli di risultati sulla salute sessuale e riproduttiva per le ragazze nei paesi a basso e medio reddito checome
La pandemia di COVID-19 ha un impatto sulla salute mentale in tutto il mondo
La pandemia di COVID-19 ha un impatto sulla salute mentale in tutto il mondo
Uno studio condotto dai ricercatori della Columbia University Mailman School of Public Health riporta un'elevata prevalenza globale di depressione e ansia durante la pandemia di COVID-19. Mostra anche come l'implementazione di strategie di mitigazione, compresi i trasporti pubblici e la chiusura delle scuole, e gli ordini di soggiorno a casa abbiano avuto un impatto su tali disturbi. I risultati sono pubblicati in
Borse di studio e stage esclusivi
Borse di studio e stage esclusivi
Dopo la laurea, gli studenti hanno l'opportunità di ottenere numerose posizioni di segnalazione post-laurea speciali retribuite che vanno da tre mesi a un anno. Alcune delle opportunità si trovano presso la Columbia. Altri si trovano nelle agenzie di stampa negli Stati Uniti e all'estero. Le opportunità si evolvono ogni anno. Le società qui elencate sono quelle che hanno partecipato di recente. Le informazioni sull'applicazione saranno disponibili qui.
Programma e-Mentor
Programma e-Mentor
Benvenuti al programma e-Mentor sponsorizzato dal Career Design Lab e Alumni Relations della Columbia University School of Professional Studies...
Riflettere sulla storia e sui retaggi della ricostruzione
Riflettere sulla storia e sui retaggi della ricostruzione
Il presidente Bollinger modera un panel online con Kimberlé W. Crenshaw, Eric Foner e Henry Louis Gates, Jr. che si concentra su come il periodo successivo alla guerra civile si collega alla politica americana contemporanea.
Kellen R. Funk
Kellen R. Funk
Kellen R. Funk è uno storico del diritto con esperienza in procedure e rimedi civili. Ha scritto sulla storia delle pratiche di contenzioso civile negli Stati Uniti, sullo sviluppo e sulla riforma del sistema di cauzione americano e sui processi giuridici delle chiese e dei gruppi religiosi. Funk è entrato a far parte della facoltà di giurisprudenza della Columbia nel 2018 dopo aver completato il suo dottorato di ricerca. in storia americana alla Princeton University, dove è stato Porter Ogden Jacobus Fellow. Il suo primo libro, The Lawyers' Code, sarà pubblicato dalla Oxford University Press nel 2020. Esplora come l'emanazione del Field Code di New York nel 1848 abbia plasmato il campo della procedura civile americana fondendo legge ed equità, accelerando i rimedi dei creditori e dando supremazia degli avvocati sulle regole del contenzioso. La borsa di studio di Funk combina metodi di ricerca storica con la scienza dei dati e sta pilotando un progetto per digitalizzare i documenti cartacei per quasi tutte le cause civili contese nella contea di New York nel 19° secolo. Ha ricevuto l'Harold Berman Award dall'American Association of Law School's Law and Religion Section per il suo articolo del 2017 sul Journal of Law & Religion, Church Corporations and the Conflict of Laws in Antebellum America.